25 buone pratiche di sostenibilità e fair trade

Si chiama ‘25 Good Practices – Empowering Young People in the field of sustainable consumption and fair trade‘, ed è EU-WISE.

Ognuno dei 5 partner del progetto EU-WISE ha selezionato 5 diverse good practice tra le più interessanti sviluppatesi sul territorio europeo.

Ecco quelle scelte da noi di Project School:

  • DISCO SOUP
    Un progetto dedicato alla sensibilizzazione sullo spreco alimentare. L’idea è quella di combatterlo attraverso una festa, combinando il cucinare alimenti altrimenti destinati ai rifiuti con la musica e la socializzazione.
  • CITY PROGRAM FOR FAIR TRADE
    La città di Madrid da anni investe in iniziative che sensibilizzano e promuovono il consumo di prodotti del Commercio Equo e solidale. Tra gli eventi più significativi, nel 2018 si è tenuta la 12a Conferenza internazionale delle città del commercio equo e solidale all’insegna dello slogan “Consumo sostenibile per la cura della vita”, dove quasi 300 persone provenienti da 40 paesi diversi hanno partecipato (con una significativa presenza di produttori dell’America Latina).
  • GREEN YOUTH SUMMIT
    Una conferenza che nell’Aprile 2015 ha visto protagonisti 1000 giovani da tutta Bristol. L’obiettivo è stato quello di coinvolgerli ponendo l’attenzione su tematiche ambientali, educandoli e ispirandoli attraverso dibattiti e workshop, sostenendo un’attivazione reale sul territorio per mettere in pratica le loro idee.
  • THE SUSTAINABLE BACKPACK
    Un’iniziativa che mira a integrare nelle scuole di tutta la Norvegia l’educazione allo sviluppo sostenibile influenzando gli atteggiamenti sia degli insegnanti che degli studenti. Il programma prevede corsi di sviluppo per gli insegnanti, per ampliare le competenze nell’educazione allo sviluppo sostenibile, oltre al supporto economico per i progetti delle scuole per promuovere la comprensione e la consapevolezza tra gli studenti.
  • BLEND IN
    Un progetto che mira a promuovere l’inclusione sociale di rifugiati e migranti attraverso un’app mobile.
    Grazie alla distribuzione di un toolkit di orientamento, è possibile accedere a moltissimi servizi per rendere più facile l’inserimento nel nuovo paese. Vengono distribuite informazioni in vari ambiti, dalla salute all’istruzione, dal lavoro alla sicurezza, fino a le leggi, diritti e responsabilità.

Stesura e pubblicazione del report sono state curate dal Fair Trade Advocacy Office.

Per maggiori informazioni sull’iniziativa: https://fairtrade-advocacy.org/our-work/key-topics/eu-wise-young-citizens-project/